Club dei 1000

Bruno Oberle ospite del Club dei 1000

Al centro dell’evento il tema della gestione delle risorse naturali nel XXI secolo

Ha riscosso grande interesse l’evento organizzato venerdì scorso dal Club dei 1000 a Lugano. In quest’occasione Bruno Oberle, professore presso il Politecnico federale di Losanna, si è raccontato come cittadino e come ricercatore, condividendo la sua visione per un’adeguata gestione delle risorse naturali nella realtà odierna. Seguendo la formula ormai consolidata dell’intervista dialogata con un’ospite d’eccezione, il moderatore della serata Michele Fazioli ha impostato una piacevole conversazione con Oberle, il quale ha più volte sottolineato l’importanza di una politica ambientale condivisa a livello svizzero e internazionale.

Già direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente, Oberle ha affermato che il tema delle risorse naturali è di scottante attualità, in quanto già oggi la popolazione mondiale sta consumando complessivamente più risorse di quante il nostro pianeta possa produrre, erodendo dunque il capitale naturale esistente. Oberle non ritiene tuttavia che la sostenibilità ecologica debba essere ottenuta a spese della crescita economica. Al contrario, si dovrebbe cogliere l’occasione per effettuare massicci investimenti nel settore delle tecnologie pulite, che al momento appare come uno dei più promettenti. 

Oberle ha quindi lodato gli interventi messi in atto finora dalla Confederazione per la salvaguardia dell’ambiente e per la creazione di un sistema di gestione delle risorse naturali. La Svizzera sta infatti emergendo, assieme ai paesi del Nord Europa nella rivoluzione delle tecnologie pulite. Secondo Oberle è fondamentale che l’impegno in questo senso prosegua anche negli anni a venire; egli ritiene infatti che la scarsità delle risorse naturali non sia un problema, ma un’opportunità da saper cogliere con intelligenza.

Ospite e moderatore sono stati ringraziati dal coordinatore del Club dei 1000 Adriano Cavadini, che ha ricordato come la formula dell’incontro pubblico con una personalità ticinese attiva oltre Gottardo abbia sempre suscitato un notevole interesse. Cavadini ha poi invitato il pubblico agli incontri che saranno promossi nel 2017. Chi fosse interessato ad aderire al Club dei 1000, un gruppo di amici del PLR e allo stesso tempo un luogo d’incontro privilegiato sia con la dirigenza del partito che con importanti personalità del nostro Paese, può contattare la segreteria cantonale del PLR, al numero 091/821 41 81, oppure scrivendo a info@plrt.ch.